Avvicinamento al Jazz…

Il 30 aprile è l’International Jazz Day, la Giornata Internazionale del Jazz, riconosciuta dall’Unesco e ideata da Herbie Hancock.
Mi sono avvicinata al jazz tardi, se così si può dire. Avevo 25 anni suonati e un percorso di studi accademico prevalentemente di “musica colta”.
Vivevo e studiavo a Bologna e per arrotondare lavoravo part-time da Nannucci Store, come commessa. Era uno dei più importanti negozi di musica della città ma non solo, era anche conosciuto in tutta Italia per la vendita per corrispondenza e per il suo imponente catalogo.
Io pur di lavorare nella musica avrei fatto qualsiasi cosa, anche iniziare dal basso per poter conoscere tutti gli ingranaggi dell’industria musicale: ebbi così la fortuna di poter fare “gavetta” proprio in quel mitico negozio.

Quanti aneddoti che ora mi salgono alla mente da raccontare, alcuni dei quali surreali, altri divertenti, altri ancora lontani così tanto dal tempo da sembrare oggi anacronistici. Clienti stravaganti, altri che venivano in negozio per fare quattro chiacchiere, come fosse un usuale punto di ritrovo. Come dimenticarsi, poi, del mio attacco di panico nel periodo natalizio per la fila alle casse che si snodava lungo tutto il negozio. Stesse file che si formavano durante le altre feste comandate e quelle più commerciali, come San Valentino, festa del Papà, festa della Mamma, etc.
Tutti a regalare cd.

Quando è l’ultima volta che avete regalato un cd?


Il più delle volte, mi divertivo a studiare – sociologicamente parlando – chi fossero gli acquirenti di cd, quali fossero gli orientamenti e gli andamenti di vendita.
Penso alle corse a ripianare gli scaffali alla scomparsa di questo o quell’artista.
Mi ricordo di un signore gentile, che ogni settimana comprava una copia di ogni nuova uscita: già all’epoca possedeva la più importante “discoteca” privata di tutti i tempi. Non era essenziale conoscere l’artista, l’avrebbe conosciuto una volta tornato a casa. Chissà che fine avrà fatto la sua collezione!

Ma più di tutto, ricordo come se fosse ora, la peggior figuraccia della mia vita. Con Diego Abatantuono, di passaggio a Bologna. Mi ritrovai a dover emettere la fattura e talmente tanto fu l’imbarazzo che scrissi prima il cognome con due “B”, Abbatantuono; lui mi guardò e mi disse “no”. Aggiunsi allora una doppia “T”, Abbattantuono; lui mi guardò e mi disse “no”. E così con tutte le possibili opzioni di doppie e triple. Sarei voluta sprofondare. Sì, lo conoscevo, avevo visto gran parte dei suoi film, ma ero proprio andata nel pallone!

Cosa c’entra il jazz in tutto questo? C’entra perché al jazz “ascoltato”, mi introdusse un collega, Andrea, contrabbassista e di stanza proprio nel reparto jazz. Un giorno andai da lui e gli dissi: “Mi devi consigliare una serie di cd che assolutamente si devono conoscere e ascoltare per avvicinarmi al jazz”. E così fece. Da lì iniziai a masticare il mio jazz. Naturalmente poi continuai da sola con altri ascolti di cd, live, corsi.
Se nella mia carriera di ufficio stampa, ho potuto occuparmi di jazz, lo devo anche un po’ a lui.

Ho vissuto un anno, giorno dopo giorno, da Nannucci e quando tornavo a Bologna era tappa obbligata per ritrovare gli amici che lavoravano ancora lì.

Me ne andai da quel posto di lavoro dopo un anno o poco più, buttando all’aria un contratto a tempo indeterminato ben retribuito, con tredicesima e quattordicesima… per inseguire un sogno. Mi stavo trasferendo a Roma…

Nannucci Store contava all’epoca (era il 2002/2003) più di dieci dipendenti, alcuni anche con famiglia.

Nel 2009, Nannucci ha chiuso per poi diventare dopo sei mesi Disco Frisco Bologna ed oggi DiscoRama, chissà se ci sarà ancora qualche vecchio collega…
Se capiterà di ritornare a Bologna, andrò sicuramente a curiosare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: